Personalizza sito

Cambia colore:
  gray   blue   green   orange

Abruzzo Sociale

Mappa dei servizi e degli interventi sociali
torna su

Ricerca:
Utente / Password:

Il Consiglio Regionale approva il Terzo Piano Sociale Regionale

Assessorato alle Politiche Sociali e Cultura
Il Consiglio Regionale ha licenziato nella seduta del 28 dicembre 2006, con verbale n. 57/1, il provvedimento di approvazione, adottato a conclusione di un'ampia fase di consultazione e concertazione sociale attuata sia dalla Giunta Regionale che dalla V Commissione Consiliare "Affari sociali e tutela della salute".



L'Assessore regionale alle Politiche Sociali Elisabetta Mura ringrazia il Consiglio Regionale che ha dimostrato grande sensibilità e rispetto per le scelte della Giunta Regionale in materia di politiche sociali approvando il nuovo Piano Sociale Regionale 2007-2009. L'approvazione del Piano Sociale dimostra che la maggioranza di centrosinistra, seppur obbligata a scelte difficili, nell'operazione di risanamento del bilancio regionale, ha saputo orientare la propria azione politica tutelando le fasce deboli della popolazione e garantendo maggiori risorse per gli interventi degli Enti locali a favore dei cittadini abruzzesi
Un ulteriore ringraziamento va alle rappresentanze sindacali CGIL CISL e UIL che per prime hanno condiviso e sostenuto gli obiettivi e gli orientamenti coraggiosi del nuovo Piano Sociale Regionale 2007-2009.
Così come tutti gli ambiti sociali, rappresentanti sia di amministrazioni di centrosinistra che di centrodestra, che con passione e competenza hanno incoraggiato ed arricchito il Piano sociale con i loro suggerimenti e la loro costante partecipazione a tutte le fasi di concertazione.
Un ulteriore ringraziamento va anche ai rappresentanti del terzo e quarto settore che hanno accolto con favore le novità di un piano che per la prima volta non addossa su di loro le responsabilità delle inadempienze delle amministrazioni pubbliche ma ne ridefinisce un ruolo di pari dignità all'interno di responsabilità certe.
Un ultimo ringraziamento va a tutti i volontari e lavoratori del sociale che in un settore caratterizzato, da troppa precarietà ed incertezza del diritto ottengono, con il nuovo Piano, il riconoscimento della piena dignità del proprio lavoro e l'attivazione di interventi di tutela da parte della Regione
Prende avvio, così, una fase nuova nella costruzione del sistema dei servizi sociali in Abruzzo, che vede le istituzioni, ad iniziare dai comuni, e gli altri soggetti sociali coinvolti nell'impegno di rendere concreto il diritto all'assistenza per tutti i cittadini, in condizioni di uguaglianza delle opportunità.

Elisabetta Mura


N.B.
Il provvedimento votato all'Emiciclo contiene alcune limitate modifiche rispetto al testo in discussione, come proposto dalla Giunta Regionale e divulgato anche attraverso il sito web dell'Assessorato alle politiche sociali. Gli emendamenti apportati al Piano consistono nell'inserimento delle disposizioni integrative di seguito descritte:
- § III.3. (L'integrazione sociosanitaria e il coordinamento delle politiche della salute), integrazione a pag. 69;
- § IV.5. (Indirizzi per l'affidamento dei servizi e la gestione partecipata), integrazione a pag. 98;
- § II.1. (Aree prioritarie ed obiettivi), integrazione alle pagg. 37 e 38 "Disposizioni straordinarie e transitorie", inserite prima degli allegati, alle pagine 135 e 136.

Il Piano sociale è stato pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo n. 5 speciale del 19 gennaio 2007.
allegati
Piano Sociale Regionale 2007-2009 Visualizza il file nel browser Scarica il file
Piano Sociale Regionale 2007-2009 - Allegati Visualizza il file nel browser Scarica il file
torna su