Personalizza sito

Cambia colore:
  gray   blue   green   orange

Abruzzo Sociale

Mappa dei servizi e degli interventi sociali
torna su

Ricerca:
Utente / Password:

Abruzzo: Il 7 maggio si lascia spazio al digitale

Sarà il 7 maggio la data stabilita per il passaggio su tutto il territorio della regione Abruzzo, alla modalita' di trasmissione televisiva digitale, che dovranno concludersi entro il 23 maggio 2012. Sono molteplici le attivita' poste in essere dalla Regione , in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo economico, la Fondazione Ugo Bordoni e il Corecom per aiuatre la cittadinanza ad un "passaggio" semplificato a questa nuovo modo di trasmissione. Tra queste la campagna di informazione mediante tour esplicativi nelle principali citta', finalizzata ad ''erudire'' i cittadini ed a farli familiarizzare con la nuova tecnologia. Un furgoncino bianco e giallo si muovera' sul territorio, annunciando che ''sta arrivando Nando il Telecomando'' che aiutera' nel passaggio al digitale. Insieme al furgoncino verra' posizionato un gazebo dentro al quale ''Nando'', insieme a tecnici e ingegneri della Fondazione Ugo Bordoni, effettueranno una dimostrazione su come installare il decoder, programmare e sintonizzare il televisore. A supporto di cio' verra' distribuito, al termine della dimostrazione, un opuscolo con la procedura, passo a passo, per eseguire l'installazione e il numero verde da contattare in caso di necessita'. Per agevolare questa importante fase di passaggio alla nuova tecnologia e' stato predisposto un programma di interventi a favore dei cittadini. Infatti chi non ne abbia gia' usufruito in passato e appartenga a determinate categorie potra' utilizzare un buono del valore di 50 euro, messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo economico, Dipartimento per le Comunicazioni, per l'acquisto o noleggio di un decoder digitale interattivo presso tutti i rivenditori che aderiscono all'iniziativa. Lo Stato eroga il contributo a coloro che sono in regola con il pagamento del canone di abbonamento al servizio televisivo pubblico, di eta' pari o superiore a 65 anni (da compiersi entro il 31/12/2012) e che abbiano dichiarato nel 2011 (redditi 2010) un reddito pari o inferiore a euro 10.000,00, a decorrere dal 10 aprile 2012. Il contributo consiste in una riduzione del prezzo complessivo del decoder, Iva inclusa, al netto di ogni eventuale sconto commerciale.
torna su